,

Come la velocità di un sito influisce sul Posizionamento

velocizzare sito web

Gli utenti si aspettano che i siti web siano veloci.

Questo perché il mondo diventa sempre più mobile e poiché i consumatori si aspettano che i servizi siano “on-demand” e forniti senza interruzioni, avere una scarsa velocità del sito può avere un serio impatto sulla tua SEO e sul Posizionamento Google.

La velocità e la user experience rappresentano grande parte della SEO tecnica.

Google comprende che il tempo necessario per il caricamento di una pagina è una parte fondamentale dell’esperienza utente complessiva. Aspettare troppo che appaia il contenuto, non essere in grado d’interagire con una pagina e persino notare ritardi crea un forte attrito tra ciò che gli utenti e Google vogliono e ciò che noi vogliamo da loro(che acquistino i nostri sacrosanti prodotti).

Quell’attrito costa, non solo tempo, ma anche denaro. Ricerche risalenti al 2016 hanno mostrato che il 53% dei visitatori di siti web per dispositivi mobili se ne andrà se una pagina web non si caricherà entro tre secondi. E questi tipi di brutte esperienze possono lasciare un’impressione negativa duratura rispetto ad un Brand.

In effetti, leggendo la ricerca la sensazione è che il livello di stress derivante dall’attesa di risultati sui dispositivi mobili possa  essere più stressante della visione di un film horror.

studio Neurons Inc su lentezza caricamento pagineNon sorprende quindi che Google abbia già misurato la velocità del tuo sito e la utilizzi nei propri algoritmi di ranking fin dal lontano 2010. Più recentemente, nel 2018, anche la velocità del tuo sito, su/per, dispositivi mobili è diventata un segnale molto più importante .

Si è capito che una buona esperienza utente è un’esperienza utente veloce.

Leggi anche Cos’è l’esperienza utente

La frustrazione ferisce i tuoi utenti e danneggia le tue classifiche

E non è solo Google: la ricerca da ogni angolo del Web, su tutti gli aspetti del comportamento dei consumatori, mostra che la velocità ha un enorme impatto sui risultati.

  • Il 47% delle persone si aspetta che un sito si carichi in meno di 2 secondi (wired.com)
  • Il 20% degli utenti abbandona il carrello se il processo di transazione è troppo lento (radware.com)
  • Amazon ha scoperto che ogni 100 ms di latenza costa loro l’1% nelle vendite
  • La BBC ha scoperto di aver perso un ulteriore 10% di utenti per ogni secondo aggiuntivo impiegato dal loro sito per caricarsi

Questi costi e questo tipo di abbandono del sito si verificano perché agli utenti non piace proprio frustrarsi quando cercano qualcosa sui motori di ricerca. Esperienze scadenti significano “vado altrove”, visitano altri siti Web e si convertono con i concorrenti.

Questi comportamenti sono facilmente monitorati da Google (tramite rimbalzi alle pagine dei risultati dei motori di ricerca, brevi visite e altri segnali) e sono un forte segnale che la pagina non dovrebbe essere posizionata dove si trovava.

Google vuole un Web più veloce

La velocità non è positiva solo per gli utenti, ma anche per Google. I siti web lenti, sono spesso lenti perché sono inefficienti. Possono caricare troppi file di grandi dimensioni, non hanno ottimizzato i loro media o non fanno uso di tecnologie moderne per servire le loro pagine.

Ciò significa che Google deve consumare più larghezza di banda, allocare più risorse e spendere di più, questo rende il sito Lento.

Google ha recentemente rimosso il Crawling e Indexing dei siti web in versione Desktop, e ora tutto il web è Mobile first vedi l’annuncio di Google

In tutto il Web, ogni millisecondo che possono salvare e ogni byte che non devono elaborare si sommano rapidamente. E molto spesso, semplici modifiche alla configurazione, ai processi o al codice possono rendere i siti Web molto più veloci, senza inconvenienti.

Leggi Come velocizzare un sito web

Questo potrebbe essere uno dei motivi per cui Google con Pagespeed ha così fortemente investito nel progetto AMP e perché sono così espliciti nella loro formazione sulle prestazioni.

Un Web più veloce è migliore per gli utenti e riduce notevolmente i costi operativi di Google. In ogni caso, ciò significa che continueranno a premiare i siti web veloci.

 

Attenzione: se quando carichi il tuo sito web vedi un Errore 500 o un errore 502, questo significa che il tuo server ha un problema. Per risolvere questo problema leggi Errore 500 o Errore 502

Iniziare

Non sorprende che alcune delle migliori risorse per l’ottimizzazione del tuo sito web provengano da Google stesso.

Ti consigliamo di esplorare la loro documentazione sui Web Fundamentals per comprendere le tecniche, gli strumenti e gli approcci per creare siti Web più veloci.

Sono disponibili anche una varietà di strumenti per misurare e monitorare la velocità del tuo sito. Eccone alcuni che consigliamo di provare:

Lighthouse, per Google Chrome: uno degli strumenti di misurazione delle prestazioni più sofisticati disponibili e ottimo per il benchmarking.
WebPageTest: fornisce un diagramma a cascata di come vengono caricate tutte le risorse sul tuo sito web. Ottimo per individuare risorse lente e colli di bottiglia.
I nostri post: abbiamo un sacco di fantastici post sul blog che esplorano strumenti, tecniche e terminologia!

Hai bisogno di velocizzare il tuo sito Web? Visita subito la nostra pagina servizi per velocizzare sito web

Ci sono domande? Fateci sapere nei commenti!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento