guida ecommerce usabilita
guida ecommerce usabilita

L’usabilità è parte integrante della SEO olistica. Influenza fattori come:

  • la frequenza di rimbalzo,
  • il tempo sulla pagina
  • il tasso di conversione,

e molte di queste metriche influenzano la SEO del tuo sito web. L’ottimizzazione dell’usabilità è essenziale per tutti i siti, ma lo è ancora di più per i siti di e-commerce.

Il test utente è un modo per ottimizzare il tuo sito e-commerce, ma molto può essere fatto semplicemente osservando le migliori pratiche, confrontandole con il tuo sito e apportando miglioramenti. Questa guida definitiva ai siti Web di e-commerce ti accompagna attraverso il processo di test e esamina tutto ciò di cui hai bisogno per offrire ai tuoi visitatori la migliore esperienza possibile.

In breve, questa guida all’usabilità dell’e-commerce ti dirà tutto su:

Usabilità della home page del negozio online 101
Concentrati sul tuo pubblico di destinazione
Invito all’azione sulla home page
Ricerca interna
Opzioni di filtro
Ottimizzazione della pagina categoria
Ottimizzazione della pagina di destinazione
Ottimizzazione della pagina del prodotto
Migliori pratiche
Call to action
Ottimizzazione della pagina di pagamento
Abbandono del carrello
Acquisto ospite
Forme brevi
Pagamento
Velocità del sito
Conclusione: l’usabilità dell’e-commerce è un mestiere a sé stante
Coprirà la maggior parte, se non tutta, l’usabilità dell’e-commerce, che essenzialmente si riduce all’esperienza di acquisto in lun negozio fisico da parte dei tuoi visitatori. Iniziamo!

Concentrati sul tuo pubblico Target

Il primo passo nell’usabilità dell’eCommerce, ancor prima di impostarne la grafica, è comprendere le esigenze del tuo pubblico di destinazione. Devi indagare sull’intento di ricerca. I tuoi potenziali clienti stanno cercando il prezzo migliore o vogliono leggere una dozzina di recensioni prima di acquistare? Ci sono differenze culturali che devi tenere in considerazione? Queste cose determinano la configurazione e il layout della home page del tuo negozio. Hai bisogno di evidenziare gli articoli in saldo? Ti stai rivolgendo a una nicchia particolare? In tal caso, sarà necessario chiarirlo fin dall’inizio.

Se uno dei pilastri della tua missione è fornire il miglior prezzo possibile, il banner di vendita dovrebbe probabilmente essere l’elemento più in evidenza sulla tua home page. Ma se vendi prodotti di alta qualità per i quali le persone sono disposte a pagare un po ‘di più, i sentimenti e le emozioni dovrebbero essere il tuo obiettivo. È possibile utilizzare immagini più grandi e concentrarsi sulle caratteristiche e sui vantaggi principali del prodotto.

 

usabilita pagina ecommerce

Usabilità della home page del negozio online 101

Hai mai guardato da vicino la home page del tuo sito e-commerce?

È probabile che tu abbia scelto un tema WooCommerce che il tuo designer ti ha presentato e implementato con le opzioni disponibili.

Sebbene la maggior parte di questi temi sia ben progettata e impostata pensando all’utente, potrebbe non essere la migliore per il tuo particolare pubblico target.

“Immagine Un esempio di tema WooCommerce per illustrare perché è necessario modificarlo per l’usabilità del negozio”
In generale, un tema WooCommerce di base non si adatta quasi mai al tuo sito

 

Invito all’azione sulla home page

Il compito della tua homepage è guidare il visitatore verso i tuoi prodotti. La home page del tuo negozio online non dovrebbe essere necessariamente impostata pensando alla SEO, ma dovrebbe invece concentrarsi sull’utente. Ciò significa anche che dovrai creare un invito all’azione killer su quella home page.

Non avere una buona CTA(call to action ovvero chiamata o invito all’azione) è uno degli errori SEO più comuni. Ecco alcuni suggerimenti utili per impostare l’invito all’azione:

  • Assicurati che si distingua dal design. Usa un colore o una forma del pulsante diversi.
  • Assicurati che assomigli a un pulsante. Niente pulsanti fantasma!
  • Scrivi un testo attivo, quindi il tuo pulsante non deve dire semplicemente “Invia” ma piuttosto una variante di “acquista le nostre cose”.
  • Usa molti spazi bianchi intorno o riduci il disordine.
  • Usare un’immagine Hero è una strategia popolare e lo è per una buona ragione: crea un’atmosfera.
  • Non usare sliders.

Dopo aver accolto il visitatore sul tuo sito web, puoi guidarlo dove vuoi che lui acquisti: le pagine dei prodotti. Prima di affrontare questa parte, vediamo come ottimizzare la ricerca interna e le pagine  categoria / destinazione.

 

ricerca interna sito ecommerce

Ricerca interna

La ricerca interna è l’opzione di navigazione più importante per il tuo negozio online e dovresti ottimizzarla al massimo. Noterai che i marchi più importanti e i negozi online si concentrano molto sulla loro ricerca interna. Il motivo è semplice: se riesci a trovare il prodotto che stai cercando, puoi acquistarlo!

Oltre a ottimizzare l’opzione di ricerca interna, devi assicurarti che le pagine dei risultati di ricerca siano mirate e offrano un’ottima panoramica dei risultati.

Devi mostrare il prezzo e persino un pulsante “Aggiungi al carrello” accanto al nome e all’immagine del prodotto e un’opzione di confronto potrebbe tornare utile se, ad esempio, hai un negozio che vende casse Bluetooth.

Immagine:L’opzione di ricerca interna del sito Web di destinazione

 

Opzioni di filtro

Dopo la query di ricerca, i negozi di abbigliamento online consentiranno di filtrare per taglia, genere, colore: il catalogo.

Filtrare opzioni come queste o ordinare per prezzo o disponibilità aiuterà il tuo visitatore a trovare il prodotto che desidera, il più rapidamente possibile. Per saperne di più e vedere alcuni esempi, consigliamo il post Migliorare lo shopping online con i filtri eCommerce.

 

Ottimizzazione della pagina della categoria

Le pagine delle tue categorie potrebbero essere ancora più importanti delle pagine dei tuoi prodotti perché questi sono i principali punti di ingresso per i clienti. Inoltre, offrono ai clienti la possibilità di scegliere e confrontare, in modo molto simile alle pagine dei risultati di ricerca interni. La pagina della categoria del tuo negozio dovrebbe essere considerata una pagina normale per la SEO, ma è molto più importante quando si tratta di usabilità dell’e-commerce.

Immagine: un esempio di una pagina di categoria basata sul tema di Star Wars sul sito web di lego

ottimizzaione categorie ecommerce

Ecco alcune delle cose che devi tenere a mente:

Accertati che la pagina abbia un contenuto di buon valore, preferibilmente nella parte superiore della pagina. È il collante che tiene insieme i tuoi prodotti e uno dei motivi per cui il potenziale acquirente è finito qui.

Anche se scorrono direttamente alle schede di prodotto, apprezzeranno le informazioni extra (e Google certamente lo fa).

Elenca anche tutte le altre categorie, o almeno rendile accessibili tramite un menu a discesa, soprattutto quando hai molte categorie come Amazon.

Ha più senso renderle disponibili piuttosto che elencarle tutte. Ma se il tuo negozio ha solo dieci categorie, elencale, ad esempio in una barra laterale o in un menu a piè di pagina.
Le schede prodotto richiedono un invito all’azione adeguato, quindi non nascondere anzi aggiungi un pulsante.

L’immagine del prodotto nell’elenco aiuterà a convincere il visitatore a fare clic, acquistare o confrontare un articolo.

Usa immagini straordinarie, di buona qualità che mostrano bene il prodotto.
Ottimizza il titolo del prodotto, ad esempio includendo anche lo SKU. Oltre ad avere vantaggi SEO, le persone alla ricerca di prodotti specifici, come quel particolare set di Lego che stanno cercando, ti ringrazieranno per questo.

Indica se un prodotto è disponibile. Niente è più deludente che trovare finalmente il prodotto che desideri e scoprire che è esaurito quando arrivi al carrello. Aggiungi invece un avviso all’elenco della pagina della categoria.
Un altro fattore importante nell’usabilità dell’e-commerce è l’ottimizzazione delle tue pagine di destinazione.

 

Ottimizzazione della pagina di destinazione

Una landing page è una pagina in cui finiscono i tuoi visitatori quando seguono un link dall’esterno del sito, ad esempio motori di ricerca o social media. Le pagine di destinazione del tuo negozio online dovrebbero essere ottimizzate per suscitare una particolare reazione da parte del visitatore, come l’acquisto di un prodotto specifico.

Concentrati su un prodotto o un pacchetto di prodotti e ottimizza quella pagina per guidare il tuo visitatore all’acquisto, in altre parole, dai il benvenuto. Assicurati che il visitatore si senta sicuro nel pagarti impostando un protocollo HTTPS sul tuo sito e magari aggiungendo segnali di fiducia.

Aggiungi prove sociali come ad esempio le testimonianze, così il tuo visitatore capirà perché il tuo prodotto è così buono e perché ne ha bisogno.

Consigliamo vivamente di utilizzare titoli e immagini per far passare il tuo messaggio, aiutano molto, in particolare per gli acquirenti che “scansionano“(invece che leggere) la tua pagina di destinazione.

“Assicurati che trasmettano il messaggio giusto ai tuoi visitatori.”

Quando hai creato, testato e ottimizzato una pagina di destinazione, raccogli i vantaggi di questo investimento di tempo.

Puoi clonare la pagina di destinazione con Yoast Duplicate Post se utilizzi questo plugin e hai un Sito WordPress e utilizzare lo stesso formato per pagine di destinazione simili.

Per saperne di più sulle pagine di destinazione, consulta il nostro articolo Cos’è una pagina di destinazione?

categoria ecommerce samsung

Tanto di cappello all’epica pagina di destinazione della narrazione Samsung Galaxy Fold2

E poiché stiamo discutendo dell’usabilità del tuo negozio online, non possiamo dimenticare le pagine dei prodotti.

 

Ottimizzazione della pagina del prodotto

In generale, rendi la tua pagina prodotto il più utilizzabile possibile. Le pagine dei prodotti devono essere ottimizzate per la SEO, ad esempio utilizzando i dati di Schema.org.

Se il tuo negozio funziona su WooCommerce, il nostro plugin SEO per WooCommerce ti aiuta con molte di queste cose. Maggiori informazioni puoi trovarle nel nostro articolo sulla SEO delle pagine dei prodotti. Ma quando il tuo visitatore arriva su quella pagina, devi convincerlo ad acquistare.

 

Migliori pratiche

Esaminiamo alcune best practice per le pagine dei prodotti:

Crea scarsità: se hai solo un numero limitato di prodotti disponibili, ciò incoraggerà i visitatori a comprare. Ma sii onesto sui numeri.

Aggiungi valutazioni e recensioni. La prova sociale aiuta nei confronti e crea fiducia.
In magazzino o no? Sii chiaro al riguardo, poiché aiuterà a gestire le aspettative dei visitatori.

Aggiungi al carrello e aggiungi alla lista dei desideri. Le persone potrebbero non voler acquistare subito per questioni di budget o per altri motivi.

Immagini multiple del prodotto. Compensa il fatto che il cliente non può prendere il prodotto in mano e guardarlo da tutte le angolazioni aggiungendo più di un’immagine.

Offri pacchetti di prodotti. Acquista questo e quello, poiché questi prodotti vanno bene insieme. Potresti offrire uno sconto per quel pacchetto come promozione delle vendite.

Spedizione gratuita o spedizione gratuita per ordini superiori a un determinato importo.
È un bel gesto e un motivo in più per acquistare da te.

Prodotti correlati, persone che hanno acquistato questo prodotto hanno acquistato anche quel prodotto, ecc. Se mostri loro più prodotti, potrebbero spendere di più.
Mostra alle persone che usano il prodotto (come parte delle immagini del tuo prodotto).

Le persone troveranno più facile relazionarsi e capire perché hanno bisogno del tuo prodotto.

 

Call to Action

Proprio come la tua home page, la pagina del tuo prodotto necessita di un forte invito all’azione. Nella maggior parte dei casi sarà il pulsante “Aggiungi al carrello“. Limita tutte le distrazioni, rendi il testo utilizzabile e usa il colore giusto. E se possibile, aggiungi una recensione da qualche parte vicino a quel pulsante.

C’è di più sugli inviti all’azione qui e di più sul design dei pulsanti qui.

 

CTA per l’usabilità dell’e-commerce

Ci sono maggiori dettagli ed esempi di vita reale nel nostro articolo sulla UX della nostra pagina del prodotto e ci sono ulteriori approfondimenti sulla creazione di fiducia in questo articolo: 7 modi per aumentare le vendite creando fiducia.

Il nostro post su testimonianze e recensioni offre alcuni ottimi spunti e dovresti leggere anche il nostro post su La psicologia degli sconti.

Dopo la pagina del prodotto, i clienti accedono al carrello, che fa parte della procedura di pagamento.

 

Ottimizzazione della pagina di pagamento

Abbandono del carrello

Ci sono molte ragioni per cui le persone potrebbero lasciare il tuo sito web senza acquistare nulla. Potrebbero persino mettere i prodotti nel carrello, solo per abbandonarlo. Nel nostro post sull’abbandono del carrello, esaminiamo cosa potrebbe portare a questo, ad esempio:

“Volevo fare più ricerche.”
“L’ho trovato più economico altrove.”
“Volevo aspettare che fosse in vendita.”
Per i carrelli mobile, ci sono ancora più motivi, come velocità di caricamento o design scadente. Indagare su questo migliorerà il tuo negozio online e aumenterà le tue vendite.

Stai per concludere l’affare: il cliente desidera acquistare il tuo prodotto, quindi guidiamolo delicatamente alla nostra pagina di pagamento. La prima cosa di cui abbiamo bisogno è dire loro a che punto siamo nel processo di checkout, quindi assicurati di aggiungere una barra di avanzamento.

All’inizio della procedura di pagamento, diamo al cliente una panoramica dei prodotti che desidera acquistare.

Questa è, ovviamente, la stessa della panoramica del carrello. Ci sono un paio di elementi che sono richiesti:

  • L’immagine del prodotto, anche piccola, confermerà al futuro cliente che il prodotto giusto è nel carrello.
  • Prezzi, non solo il prezzo di un articolo, ma anche il numero di articoli e il prezzo totale.
  • Costi aggiuntivi, come le spese di spedizione. Non dovrebbero esserci costi a sorpresa extra dopo la panoramica del carrello.
  • Opzioni di pagamento, solo per far sapere al cliente come può pagare.
  • Segnali di sicurezza, come il lucchetto verde e la barra degli indirizzi per i siti SSL, più forse loghi extra come Trustpilot proprio sotto la panoramica del carrello.

 

Acquisto ospite

Dovresti anche assicurarti che sia possibile un acquisto come ospite. Dover registrarmi per una vendita una tantum è un affare per me.

 

Forme brevi

Se hai bisogno di chiedere più di un semplice indirizzo email, assicurati di rendere il modulo il più breve possibile. Pensa a cose utili come una casella di controllo per confermare che l’indirizzo di consegna e quello di fatturazione sono gli stessi, invece di chiedere ai clienti di inserire i loro dettagli due volte.

 

Pagamento

Semplifica il pagamento scegliendo un fornitore di servizi di pagamento affidabile e offrendo comode opzioni di pagamento. Questi varieranno a seconda del negozio e della sua base di clienti.

Infine, dopo questo processo di acquisto ottimizzato, il cliente felice, lascerà il tuo negozio online senza paure. Ora assicurati di mantenere felice quel cliente. Ci sono alcune cose extra che puoi fare per adempiere a questo e troverai ulteriori suggerimenti nel nostro articolo sulla UX della pagina di pagamento!

 

Ottimizza la velocità del sito

Infine, non dovresti sottovalutare l’importanza della velocità del sito quando si parla di usabilità dell’e-commerce. Oggi, ogni cliente si aspetta che i siti vengano caricati rapidamente. Non ha senso aspettare troppo tempo per il caricamento di un sito mentre quelli dei concorrenti si caricano in un paio di secondi. I secondi contano davvero. Google considerato la velocità del sito un fattore di ranking chiave.

Lo Sapevi?

Fai tutto il possibile per velocizzare quelle pagine!

 

Conclusioni

L’usabilità dell’e-commerce è un mestiere a sé stante
Non fidarti del tuo tema o della tua piattaforma e-commerce perchè riempia gli spazi vuoti per te.

Impegnati per ottimizzare l’usabilità del tuo sito eCommerce. Scoprirai che una migliore esperienza utente porterà la SEO e la conversione del tuo negozio online a un livello superiore.