Villa Pangher Devoto

 

Edificata nel 1934 per volere di Dino Devoto, imprenditore di spicco in Sardegna, fu realizzata all’interno di un vasto parco di circa 10 ettari, che comprendeva l’edificio principale e altre pertinenze. Rimasta di proprietà della stessa famiglia dalla sua origine, la villa è attualmente utilizzata come residenza e come sede di eventi e cerimonie.

Caratterizzata da un compatto volume quadrangolare, la villa si segnala per la presenza di una torre asimmetrica che contribuisce a movimentare il volume cubico dell’edificio, di proporzionate forme classicheggianti.

Altro elemento caratterizzante l’esterno è costituito dal loggiato d’ingresso, preceduto da una breve scalinata di accesso dal giardino, retto da snelle colonnine e sormontato da una balaustra stilizzata che delimita un piccolo terrazzino.

L’edificio si sviluppa su due piani – oltre i due della torre – e presenta elementi decorativi di tutto rilievo, tanto in facciata quanto all’interno, ove sono conservate alcune pregevoli opere d’arte. Pur non immediatamente leggibile, il richiamo allo stile liberty è evidente tanto negli elementi decorativi esterni, quali le statue collocate in alcune nicchie della torre, quanto all’interno per la presenza di alcuni soffitti con elementi decorativi a stucco, sia a disegni stilizzati che a finti cassettoni.



Newsletter

Ultimi Articoli